Resto al sud – Bando Invitalia attivo per le nuove imprese giovanili

Da Find Up… il portale che ti aggiorna su tutti i bandi attivi e in fase di apertura per contributi e finanziamenti agevolati

resto al sud - contributo finanziamento agevolato nuove imprese giovani

Resto al sud – Bando Invitalia

Contributo a fondo perduto fino al 35% e finanziamento a tasso agevolato fino al 65% per la costituzione di nuove imprese da parte di giovani imprenditori

✔️ Area Geografica: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna, Sicilia
✔️ Scadenza: BANDO APERTO | Fino ad esaurimento fondi
✔️ Beneficiari: Micro Impresa, PMI, Persona fisica
✔️ Settore: Servizi/No Profit, Artigianato, Agroindustria/Agroalimentare, Agricoltura, Turismo
✔️ Spese finanziate: Consulenze/Servizi, Opere edili e impianti, Avvio attività / StartUp, Attrezzature e macchinari
✔️ Agevolazione: Contributo a fondo perduto, Finanziamento a tasso agevolato

CONTINUA A LEGGERE...

Descrizione del bando


La misura si pone l’obiettivo di promuovere la costituzione di nuove imprese nelle regioni del Sud da parte di giovani imprenditori. Il Bando è gestito da Invitalia.

Sono finanziati i progetti imprenditoriali relativi alla produzione di beni e servizi nei settori dell’artigianato, dell’industria, della pesca e dell’acquacultura, ovvero relativi alla fornitura di servizi, compresi i servizi turistici. Ancora i progetti presentati da Professionisti.


Soggetti beneficiari


La misura è rivolta ai soggetti di età compresa tra i 18 ed i 45 anni residenti, non titolari di attività di impresa al 21/06/2017, non beneficiari di altre misure di finanziamento, non assunti a tempo indeterminato.


Domanda di ammissione


I soggetti possono presentare domanda di ammissione al bando purchè risultino già costituiti o si costituiscano entro 60 giorni, entro 120 in caso di residenza all’estero, dalla data di comunicazione del positivo esito dell’istruttoria.


Tipologia di spese ammissibili


a] opere edili relative a interventi di ristrutturazione e/o manutenzione straordinaria connessa all’attività del soggetto beneficiario nel limite massimo del 30% del programma di spesa;
b] macchinari, impianti ed attrezzature nuovi di fabbrica;
c] programmi informatici e servizi per le tecnologie dell’informazione e della telecomunicazione (TIC) connessi alle esigenze produttive e gestionali dell’impresa;
d] spese relative al capitale circolante inerente allo svolgimento dell’attività d’impresa nella misura massima del 20% del programma di spesa.


Entità e forma dell’agevolazione


Ciascun soggetto richiedente riceve un finanziamento fino ad un massimo di € 50.000. Nel caso in cui l’istanza sia presentata da più soggetti richiedenti l’importo massimo del finanziamento è pari a € 200.000. Il contributo è cosi’ articolato:

a] 35% come contributo a fondo perduto erogato dal Soggetto gestore;
b] 65% sotto forma di finanziamento bancario concesso da istituti di credito.

Il finanziamento bancario e’ rimborsato entro otto anni dall’erogazione del finanziamento, di cui i primi due anni di pre-ammortamento.


Contattaci per valutare insieme la tua idea
e ricevere supporto dai nostri Project Manager.